Parrocchia "San Cristoforo"

Cogollo del Cengio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Disse Gesù: “Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, con segnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza... Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto. Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita”.

pdf iconScarica il bollettino

Si avvicinarono a Gesù alcuni sadducei, i quali dicono che non c’è risurrezione... Gesù rispose loro: “Quelli che sono giudicati degni della vita futura e della risurrezione dai morti non possono più morire, perché sono uguali agli angeli e, poiché sono figli della risurrezione, sono figli di Dio... Dio non è dei morti, ma dei viventi; perché tutti vivono per lui”.

pdf iconScarica il Bollettino

Gesù, entrò nella città di Gerico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché e perché era piccolo di ra piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro. Gesù alzò lo sguardo e gli disse: “Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua”. Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia.

pdf iconScarica il Bollettino